LA CHIESA DI SAN PIETRO E PAOLO E IL SUO CHIOSTRO

A pochi metri dalla nostra sede sorge la Chiesa di San Pietro e Paolo ed il suo chiostro che rappresenta la location delle nostre serate di Taverna e della cena Mediovale

La chiesa fu fatta costruire nel 1206 da una certa Amata, che fondò anche il convento annesso dove si rinchiuse con altre compagne abbracciando la regola dell’ordine cistercense. Il convento, abbandonato dalle monache dopo la distruzione di Ascoli compiuta da Federico II nel 1242, passò in proprietà ai seguaci di S. Francesco.
I francescani cedettero nel 1258 alle monache cistercensi la chiesa e il monastero e con il ricavato acquistarono l’area dove attualmente sorge il tempio e il convento di S. Francesco Il monastero fu soppresso nel 1499 e concesso da papa Alessandro VI ai canonici di S. Giorgio.

visuale del chiostro

Nel XVI secolo viene costruito l’elegante chiostroNel 1668 i canonici di S. Giorgio in Alba vennero soppressi e nel 1673 fecero ritorno nel convento i frati Minori Riformati.

Con la soppressione napoleonica si ha dispersione della comunità dei Minori e la fine del convento. Con la soppressione italiana del 1861 si ha la fine del convento e la chiusura della chiesa. L’edificio non subisce danni particolari a seguito dell’evento sismico del 26/09/1997.

La Chiesa ed il Chiostro stanno tuttora avendo un importante intervento di riqualificazione che ne farà un nuovo piccolo gioiello della città di Ascoli.

geta21_footer

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi